RugVista
CarpetVista
CarpetVista Collectible
Tutto sui tappeti

TUTTO SUI TAPPETI NEGOZIO

mattor Svenskacarpets Englishteppiche Deutschtapis Françaisalfombras Español

tappeti Italianodywany polskitapijt nederlandscarpet japan
CONOSCERE I TAPPETI
Introduzione
Un po di storia
Stili e provenienza
   • Tappeti persiani
   • Tappeti Afgani
   • Tappeti pakistani
   • Tappeti baluchi
   • Tappeti turkmeni
   • Tappeti caucasici
   - Tappeti indiani
   • Tappeti tibetani
   • Tappeti turchi
   • Tappeti cinesi
   • Tappeti del Turkestan orientale
   • Tappeti europei
   • Tappeti nordafricani
Categorie
Produzione
Tappeti annodati a macchina
L'acquisto del tuo tappeto
Cura e manutenzione del tappeto
Dizionario
CERCA IN ENCICLOPEDIA

Per il suo contenuto corretto,
a questo sito è stato assegnato il premio:

britannica_iguide_blue.gif
 

Tappeti persiani | Tappeti Afgani | Tappeti pakistani | Tappeti baluchi | Tappeti turkmeni | Tappeti caucasici | Tappeti indiani | Tappeti tibetani | Tappeti turchi | Tappeti cinesi | Tappeti del Turkestan orientale | Tappeti europei | Tappeti nordafricani

Tappeti indiani
 


India, oggi un grande fornitore di tappeti annodati a mano.
La creazione di tappeti in India fu probabilmente introdotta dal Gran Mogol Akbar (1556-1605), che port gli artigiani persiani assieme ad abili artisti per la realizzazione dei motivi, per produrre i tappeti direttamente nel proprio palazzo.
 
Durante il XVI, il XVII e il XVIII secolo furono prodotti molti pregiati tappeti, con motivi persiani e utilizzando la lana di pecora e la seta pi preziose. Purtroppo la qualità scese inesorabilmente nel XIX secolo e fino al 1940, ad eccezione di una piccola produzione nelle città di Srinagar, Amritsar e Agra.
 
Dopo l'ottenimento dell'indipendenza dell'India nel 1947, la produzione commerciale di tappeti torn all'apice. Anche se la maggior parte degli artigiani si era spostata in Pakistan, l'India fu svelta a riprendere la produzione grazie agli investimenti effettuati sulla formazione di giovani, uomini e donne.
 
Alcuni esempi di tappeti indiani: 
 

x

Oggi il Paese un grande esportatore di tappeti economici annodati a mano di varia qualit, che riproducono sovente classici motivi persiani e cinesi.


Il famoso Taj Mahal.



Coltivazione del t in India.



Il palazzo di Hyderabad.

Per stabilire l'origine di un tappeto indiano si usa spesso anteporre il nome, come ad esempio Mir Indiano, Bochara del Pakistan e Gabbeh indiano, che si differenzia molto dal Gabbeh persiano.
 
Altri tappeti indiani sono venduti con il nome di Amritsar, Bhadohi, Jaipur, Kashmir, Mirsapur e Srinagar. 
 
 
L'arte di fabbricare un tappeto

Abbiamo visitato uno dei nostri fornitori in India e osservato le varie fasi necessarie nella produzione di un tappeto di alta qualità. Come risultato di questa visita, abbiamo creato un film, seguendo da vicino il processo di produzione di tappeti e le persone coinvolte nella fabbricazione dei tappeti.
 
Clicca sullimmagine per guardare la film (versione Inglese).
Se ha installato Flash versione 8 o successive, qui può guardare un filmato sul tappeto.
Scarica Flash...
Guardi un filmato su Rölakan/Dorri, Clicchi sul pulsante Play!
Esempio di tappeto indiano con design europeo: